Archivi categoria: Eventi e calamità naturali

04/10/2020 – Riapertura SS 28 (Valle Tanaro)

ANAS informa che la SS 28 “del Colle di Nava” è nuovamente  aperta al transito, in entrambe le direzioni di marcia e a tutte le categorie di veicoli .

Al momento permangono le seguenti restrizioni:

  • tra il Km 85+800 e il Km 86+100 senso unico alternato gestito da impianto semaforico;
  • tra il Km 86+400 e il Km 86+400 restringimento carreggiata con senso unico alternato a vista;
  • tra il km 93+000 e il Km 93+300 guardiania a presidio della scarpata.

03/10/2020 Elenco chiusure strade provinciali

Maltempo

A causa delle persistenti piogge, la Provincia di Cuneo ha disposto la chiusura di alcuni tratti provinciali:

  • SP 251 valico del Colle dell’Agnello – Confine di Stato
  • SP 301 tronco Entracque – San Giacomo dal km 5 (bivio delle Rovine)
  • SP 154 tronco Ponte di Nava – Viozene dal km 1+600
  • SP 278 tronco Vernante – Folchi in corrispondenza del Ponte sul torrente Vermenagna (in località Vernante)
  • SP 255 tronco Bivio SS 21-Pratolungo-S.Anna di Vinadio-Colle Lombarda (confine di Stato)
  • SP 239 tronco 1: S.Anna di Valdieri – Terme di Valdieri
  • SP 232 località Corsaglia – Fontane
  • SP 35 Serra – Pamparato
  • SP 60 Ponte sul fiume Tanaro in località Piantorre di Castellino Tanaro
  • SP 60 Ponte sul Torrente Corsaglia in Località Prata di Lesegno
  • SP 164 Fondovalle Casotto
  • SP 101 Ceva – Mombasiglio
  • SP 34 Mombasiglio – Lisio
  • SP 34 dal Km 9+000 al Km 10+600, bivio con SP 143
  • SP 218 Ponte sul Torrente Corsaglia nel Comune di San Michele Mondovì (aperto il ponte nel centro abitato di San Michele M.vì)
  • SP 277 Bivio con SP 34 Viola Castello
  • SP 143 Scagnello – Battifollo

Le chiusure al transito varranno fino a revoca.

09/04/2020 – Coronavirus ulteriori misure per la prevenzione e la gestione dell’emergenza epidemiologica

E’ stata firmata dal presidente della Regione Alberto Cirio l’ordinanza che dispone la chiusura di tutti gli esercizi commerciali a partire dalle 13 di domenica 12 aprile fino alla mezzanotte di lunedì 13 aprile. Non rientrano nel provvedimento le farmacie, le parafarmacie e gli esercizi dedicati alla vendita esclusiva di prodotti sanitari. Restano ammesse le consegne a domicilio per tutti i settori merceologici, purché eseguite nel rispetto dell’osservanza delle norme igienico sanitarie, della disciplina del settore commercio e della normativa fiscale.

Scarica: Decreto 41 del 09.04.2020