Corsi di formazione per operare in sicurezza nel monitoraggio delle aste fluviali (secondo corso per la Provincia di Cuneo)

La Regione Piemonte ha attivato con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco un protocollo d’intesa per la formazione rivolta ai volontari di protezione civile nell’ambito delle iniziative connesse con la gestione dei presidi idraulici di cui alla DPCM 27/02/2004 “Gestione delle piene e dei deflussi“ ed alla DGR 25/06/2008 “Istituzione dei presidi idraulici ed idrogeologici”.

 Il corso si compone di una parte teorica e di esercitazioni pratiche, è articolato in 32 ore didattiche a carattere teorico – pratico ed è finalizzato a trasmettere al personale volontario di protezione civile le competenze e le abilità per il conseguimento della sicurezza necessaria a contrastare i rischi di tipo acquatico presenti durante l’attività di monitoraggio delle aste idrometriche poste in corrispondenza dei corsi d’acqua.

Il corso sarà condotto dagli istruttori dei Vigili del Fuoco in possesso di peculiari abilitazioni e specializzazioni inerenti l’attività acquatica e di specifiche metodologie didattiche.

 Le competenze tecniche che verranno acquisite al termine del corso, sono rappresentate dalle conoscenze e dagli approfondimenti dei seguenti argomenti: riconoscimento dei pericoli e delle insidie in ambito acquatico; corretto utilizzo degli idonei DPI per la protezione dai rischi acquatici; corretta procedura di allertamento degli Enti preposti al soccorso; rischi sanitari specifici in ambiente acquatico.

Le abilità specifiche che verranno acquisite sono costituite da: idonee competenze di autosoccorso in seguito ad accidentale caduta in acqua; idonee manovre finalizzate ad un primo ed immediato soccorso ad un collega, addetto al monitoraggio, in balia di un rischio acquatico.

La Regione Piemonte – Settore Protezione Civile ha richiesto alle Province piemontesi di individuare, congiuntamente con i Coordinamenti Provinciali del volontariato di protezione civile, un gruppo di 20 volontari per ciascuna provincia, da avviare al secondo corso menzionato.

Per quanto riguarda la Provincia di Cuneo sono state indicate le seguenti date:

  • 19 e 20 giugno presso il Comando provinciale dei VV.F. di Cuneo;
  • 26 e 27 giugno presso il Centro di formazione dei VV.F. di Varallo Sesia.

Scarica:

Linee guida per operare in sicurezza nel monitoraggio delle aste fluviali

14/03/2010. SS 20 chiusa per frana in località Tenda (Francia)

La circolazione sulla SS 20 “del Colle di Tenda” è interrotta, per entrambe i sensi di marcia, in località Tenda (Francia) a tempo indeterminato a causa di una frana.

La SS 21 “del Colle della Maddalena” è stata riaperta al traffico, con Ordinanza n° 25 del 12/03/2010, conseguentemente all’accertamento delle condizioni di sicurezza relative al rischio valanghe nel tratto Argentera – Confine di Stato.

12/03/2010. Forti nevicate: aggiornamento chiusura strade provinciali

Dopo le forti nevicate che hanno interessato la Provincia di Cuneo il 9 e 10 marzo 2010 si è assistito ad un deciso miglioramento delle condizioni meteorologiche.

A seguito dell’accertamento delle cessate condizioni di pericolosità per rischio valanghe è stata revocata, a partire dalle ore 9:00 di oggi – 12 marzo 2010 -,  l’ordinanza di chiusura della SP 327 nel tratto Frabosa Sottana – Artesina / Prato Nevoso che risulta pertanto aperta al traffico.

Scarica: Ordinanza revoca chiusura SP 327

Rimane al contrario chiusa al traffico la SP 278 nel tratto Vernante – Palanfrè.

Notizie dalla Protezione Civile della Provincia di Cuneo